1642

                         – Dipinto ad olio d’oca e di lino –

                             A Leida la ronda di notte

                             passava sopra la tela

                             mentre la bionda Goose

                             detta ‘piume di cuscino’

                             camminava in punta di piedi

                             sui tulipani di Rembrandt.



















Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • utente anonimo  Il 19 maggio 2004 alle 10:39

    Sai perchè non commentano? Perchè ogni parola in più guasterebbe l’eleganza. 🙂

  • matisse  Il 19 maggio 2004 alle 12:18

    (Shhht… ma sei certa sia per quello? Non sarà che quest’isola è poco frequentata? 🙂

  • utente anonimo  Il 19 maggio 2004 alle 13:16

    Dell’eleganza sono sicura, che sia poco frequentata anche. Ma pensi sia il caso di togliere il cartello “spiaggia privata”? Poi ti entrano tutti: turisti fai da te, ragazzi che bigiano la scuola, vecchietti a scaldarsi i piedi nella sabbia, militari in libera uscita che ti guardano le gambe delle ballerine di Degas, dei dosto e dei carver, insoma la varia umanità. 😉

  • zop  Il 19 maggio 2004 alle 13:22

    a me sembra di vedere tanti commenti da queste parti… comunque sia ora devo andare… le lezioni a scuola sono terminate e sarà meglio che torni a casa alla solita ora altrimenti si insospettiscono…

  • utente anonimo  Il 19 maggio 2004 alle 15:41

    In effetti volevo lasciare incontaminata(incommentata) l’immagine (mancante) ma poi vedo che si è aperto un dibattito……..e allora:
    -Valeva più “La Ronda di Notte”
    o un bulbo di Tulipano,
    in quel tempo ormai lontano? – (questo è il quiz, prossimamente la soluzione).
    Ah, se tu avessi aspettato 7 minuti 7 a postare, “La Ronda” sarebbe stata davvero ben sincronizzata……
    Teo

  • matisse  Il 19 maggio 2004 alle 18:51

    ZoP… iNuTiLe. La pOrTinAiA tI hA VisTo, hA lAsCiatO qUesTo MeSsAgGio aNonImO SuLlA pOrTA dElL’AsCenSoRe…

  • utente anonimo  Il 20 maggio 2004 alle 00:28

    la luce, si vede.

  • matisse  Il 20 maggio 2004 alle 07:28

    un bellissimo commento, soffuso.

  • Anonimo  Il 20 maggio 2004 alle 08:38

    Risposta:
    “Per i tulipani nel 1600 si scatenò una febbre talmente incontrollabile che LA RONDA DI NOTTE di Rembrandt fu venduta a 1600 fiorini, mentre il bulbo che raggiunse ad un asta la cifra più alta toccò i 2500 fiorini.”
    (Matteo/maestro.blog.tiscali)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: