Ricreazioni:

    D’après-moi: Oppenheim

   

Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • utente anonimo  Il 6 luglio 2004 alle 12:09

    Cameriere, c’è del caffè nel mio pelo.

  • utente anonimo  Il 6 luglio 2004 alle 14:00

    C’è una vena di tristezza. Posso immaginare che l’autore (conoscevo l’opera!!) abbia usato della pelliccia ecologica?

  • dademar  Il 7 luglio 2004 alle 23:17

    un desiderio espresso, un sogno che torna dal futuro… senza peli sulla lingua: qui c’è lo zampino del genio 🙂

  • zop  Il 8 luglio 2004 alle 11:12

    USTI! credo che oggi “salterò” il caffè…

  • PlacidaSignora  Il 8 luglio 2004 alle 19:24

    Ma sei davvero speciale, Mat…
    :-*!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: