Reverie

Volando

(si mosse così)

parlando

mi disse: “Chérie […?]”

Ci mettemmo

sognando a sognare

a comando:

lui fece il verso

io il colibrì.

Invero simile

Eh…

Oui.

 





Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • matisse  On 14 ottobre 2004 at 08:36

    Come posso fare a mettere l’accento circonflesso su “reverie”? 😐

  • matisse  On 14 ottobre 2004 at 09:11

    ^abbassa la freccia in fondo a sinistra e poi picchia sulla ì

  • utente anonimo  On 14 ottobre 2004 at 10:22

    E se la prima “e” si offende? 🙂

  • utente anonimo  On 14 ottobre 2004 at 14:00

    le regali una cuffia

  • leida  On 14 ottobre 2004 at 14:01

    🙂

  • leida  On 14 ottobre 2004 at 16:14

    Il post è adorabile, ma i commenti pure!

  • leida  On 14 ottobre 2004 at 16:14

    Ops…faccina….;)

  • utente anonimo  On 14 ottobre 2004 at 16:15

    Ci mettemmo

    sognando a sognare

    a comando:

    lui fece il verso

    io il colibrì. Bettissimo!

  • matisse  On 14 ottobre 2004 at 16:43

    ma io stanotte ho sognato!!
    invero simile? eh…no!!
    🙂

  • utente anonimo  On 15 ottobre 2004 at 10:08

    Reveries,
    madame.
    M.

  • matisse  On 15 ottobre 2004 at 11:18

    Bettissimo??
    leida sei una nostalgica?

  • PlacidaSignora  On 15 ottobre 2004 at 13:19

    Paolo Conte è ancor più di un bel sogno, grazie

  • tt  On 15 ottobre 2004 at 13:32

    Mi fai pensare a Zazie.

  • utente anonimo  On 15 ottobre 2004 at 17:40

    Merci, Raymond.

    Didò, “invero” simile era nel senso di “davvero, veramente” somigliante (lo so, lo so, così imparo a non spiegarmi mejio 🙂

  • matisse  On 15 ottobre 2004 at 17:46

    Ogni volta che vengo qui, so già prima che sorriderò.
    Grazie tesora!
    :-*

  • utente anonimo  On 15 ottobre 2004 at 19:18

    ma che bijoux

  • utente anonimo  On 15 ottobre 2004 at 22:48

    nelle parole semplici, il gioco dei versi, l’abilità delle immagini, in una logica ferrea e aperta.

  • libertango  On 16 ottobre 2004 at 09:13

    Ti prego, ti prego, dimmi chi sei, è la prima volta che qualcuno racconta della mia logica ferrea e aperta. Mi toccherà ringraziarti per mesi 🙂
    (saluto anche il placido sorriso e la signora che infila collane di perla)

  • Anonimo  On 16 ottobre 2004 at 12:05

    Hai detto mesi eh!!! Puoi incominciare.
    Francesco.

  • Anonimo  On 16 ottobre 2004 at 17:26

    Però non ho detto a partire da quando 😛

  • Anonimo  On 16 ottobre 2004 at 18:40

    avrei potuto continuare, magari mia vresti ringraziato per anni, chi sa. mi limito ad osservare ancora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: