Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • arden  Il 12 dicembre 2004 alle 14:41

    🙂

  • matisse  Il 12 dicembre 2004 alle 16:43

    Scannerizzato un po’ troppo grande per essere, l’origano di carta un origami così esile, vero? Prima o poi imparerò a far le cose della giusta misura 🙂

  • tulipani  Il 12 dicembre 2004 alle 17:54

    Non ci credo che hai battuto origano. Hai scritto una bella cosa, ma non per questo mi freghi!

    (non mi ti celerà l’esser sì bella)

  • matisse  Il 12 dicembre 2004 alle 20:15

    Questione di O&o 🙂

  • aitan  Il 12 dicembre 2004 alle 23:26

    Un bel caso di serendipità tastuale.

  • utente anonimo  Il 13 dicembre 2004 alle 00:03

    ecco il perchè della foglia, le foglie!
    si va un po’ tutti per foglie ultimamente
    🙂
    ho scaricato il font

  • tulipani  Il 13 dicembre 2004 alle 00:05

    ah, sono paolo 500.000 disastri

  • utente anonimo  Il 13 dicembre 2004 alle 08:58

    (Ho sognato tutta notte foglie su fogli e fogli su foglie e origano fra le righe a formare un gigantesco tramezzino speziato e in giro nemmeno una font per bere qualcos).
    O&o? Maiuscolo&minuscolo? Una premiata ditta? Bisogna che segua l’esempio di Paolo 500.000 disastri e trovi sto font.

  • matisse  Il 13 dicembre 2004 alle 12:43

    E piegandolo più volte, il foglio, si otterrebbe un bellissimo origani. [bandini]

  • giowanni  Il 13 dicembre 2004 alle 18:24

    – Les feuilles mortes –

    Vi comunico che ho provveduto a raccogliere (ramasser à la pelle) tutti i font arboris-folium svolazzanti in rete, inutile cercarli!
    (…et le vent du nord les emporte dans la nuit froide de l’oubli…) 😛

  • tt  Il 13 dicembre 2004 alle 21:47

    Una C maiuscola in font Wingdings

  • PlacidaSignora  Il 14 dicembre 2004 alle 16:00

    se avessi scritto origano, la prima e l’ultima dovrebbero essere uguali…

  • matisse  Il 14 dicembre 2004 alle 16:04

    Ma questo è linguaggio arboreo…;-)

  • pennastilo  Il 15 dicembre 2004 alle 08:29

    tt, io non ricordo bene come andò quel giorno, con le foglie dell’autunno del 2002, ma avessi messo la più grande delle O all’inizio della battitura, l’avrei ripetuta anche all’epilOgO per una sOrta di aderenza alla pOesia. POi, se ci pensO, tutta questa cOerenza, questa lOgicità Origamica, spaventa un pO’ anche me 🙂

  • matisse  Il 15 dicembre 2004 alle 18:00

    Non so perché, ma mi fai venire in mente Al3sim (http://www.libidomeccanica.it/blog/). Forse saranno le foglie…
    Ciao! 🙂

  • tt  Il 15 dicembre 2004 alle 19:12

    Non so nemmeno io perché, ma mi sembra un complimento, grazie 🙂

  • matisse  Il 15 dicembre 2004 alle 19:19

    emozionalmente è bellissimo ( e al diavolo la logica, quiando si può)

  • Anonimo  Il 15 dicembre 2004 alle 19:58

    Qui si può sempre 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: