Distrazioni:

    idea numero 74

   

Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • utente anonimo  Il 15 marzo 2007 alle 20:52

    maisquesquecaveuxdire???????

  • Ninando  Il 16 marzo 2007 alle 08:12

    “le feuilles mortes”

  • Ninando  Il 16 marzo 2007 alle 08:17

    nella fretta mi e’ sfuggita la “S” …

    les feuilles mortes 🙂

  • utente anonimo  Il 16 marzo 2007 alle 11:49

    Quel che si dice un atterraggio pulito.

    inventatore

  • utente anonimo  Il 16 marzo 2007 alle 14:30

    …lieve va il volo a vela su veli viola…

    (c’era anche: ali salivano in volo su veli viola, ma suonava un po’ troppo disgustoso :|)

    dademar 🙂

  • utente anonimo  Il 16 marzo 2007 alle 15:31

    Aerei in avaria: si salvietta chi può!

    Bandini

  • matisse  Il 16 marzo 2007 alle 18:08

    Etsurtoutquiestu,M’sieurl’anonyme? 🙂

    Non preoccuparti, Ninando, je la ramasse à la pelle 🙂

    Sì, dopo un soffice volo, inventatore 🙂

    (dademar, qui si tratta di atterraggio, la salivazione è azzerata 🙂

    Bandini, lei sarebbe un bambino stupendo 🙂

  • SENZAQUALITA  Il 16 marzo 2007 alle 18:35

    a vederli picchiare così, prevedo uno schianto in finale, con collisione plurima e accartocciamento (eeh, quel viola!)

  • unovalelaltro  Il 17 marzo 2007 alle 12:40

    cetaitmoilanoinimequinapascompri:-)

  • utente anonimo  Il 17 marzo 2007 alle 19:31

    il posto più morbido dove atterrare???
    enrica

  • matisse  Il 17 marzo 2007 alle 21:19

    Il viola mi piace, gabryella, da bambina mostravo sempre con orgoglio i lividi di quel colore 🙂

    etmaintenantl’unvautl’autre? 🙂

    Tanto per non atterrire, enrica 🙂

  • madeinfranca  Il 18 marzo 2007 alle 20:12

    “Il colore viola è uno dei colori che emerge frequentemente nei disegni dei bambini. Rappresenta l’urgenza di esprimersi: Il suo apparire frequente è in relazione a quella situazione ambientale che non consente al bambino di muoversi liberamente in tutti i settori per le regole o le norme di comportamento che gli vengono imposte.
    Tale situazione conflittuale
    insorge sia in famiglia
    che nella scuola e può investire
    nel bambino:
    – la sfera del linguaggio;
    – la sfera del comportamento;
    – la sfera della libera espressione…”
    ekkekavolo, matì !

    (detto fra noi anche a me piace
    fin dall’infanzia…si sente ? si vede ?)

    bisousenavion !

  • all  Il 19 marzo 2007 alle 08:11

    franca, e chi lo dice che il viola per i bimbi è quella roba là? (leonardo marletta? ah bè, ce de…)

  • unovalelaltro  Il 19 marzo 2007 alle 15:44

    rienvasplus:-)

  • matisse  Il 19 marzo 2007 alle 16:53

    Parbleu, made (sul bleu cosa si dice?)

    Tuasfaittonjeu? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: