Alfabetizzazioni

   

Annunci
Posta un commento o usa questo indirizzo per il trackback.

Commenti

  • didolasplendida  Il 24 settembre 2007 alle 10:21

    m come marisa?

  • utente anonimo  Il 24 settembre 2007 alle 10:56

    “M – Il mostro di Dusseldorf”?
    ulrico

  • matisse  Il 24 settembre 2007 alle 11:21

    Se per pranzo hai preparato i vermicelli, certo, didò 🙂

    Dopo il tuo commento mi sono documentata, ulrico. Ti riferisci alla M che contrassegna la giacca del mostro? E’ davvero interessante questa associazione, grazie.

  • utente anonimo  Il 24 settembre 2007 alle 11:45

    La definirei “becchettiana”.

  • zop  Il 24 settembre 2007 alle 15:25
  • matisse  Il 24 settembre 2007 alle 17:31

    Definizione perfetta (come sempre) karim 🙂

    Fratellino, ma basterà un grazie grande quanto il suo appetito? E’ splendida 🙂

  • alog  Il 25 settembre 2007 alle 08:40

    :Σ s

    il grande mangia il piccolo,(

  • Giocatore  Il 25 settembre 2007 alle 18:00

    Sulla emme avrei da dire la mia…

  • matisse  Il 26 settembre 2007 alle 10:17

    Mi risulta che tu sia grande, all 🙂

    Non dirlo a me, mat 😐

  • manginobrioches  Il 26 settembre 2007 alle 11:26

    “Mamma Mia…” meditò morendo.

  • manginobrioches  Il 26 settembre 2007 alle 11:28

    (anch’io, anch’io son emmista)

  • Ninando  Il 26 settembre 2007 alle 19:43

    potremmo aprire il club delle M, le mie iniziali sono MM …sarei socio onorario in tal caso? 🙂
    complimenti anche a Zop :))

  • cf05103025  Il 27 settembre 2007 alle 05:30

    M come Mario,
    se magna ‘na serpe
    su l’abecedario

  • matisse  Il 27 settembre 2007 alle 07:54

    Ma pensa te, ho fondato un club senza nemmeno pensare di fondare un club! Va che belle cose accadono con l’alfabeto 🙂

    Mangino, ninando, marius, matteo (e quelli che eventualmente ne faranno parte), scegliete pure tra queste cariche quella che più vi si addice:
    *mattatore * menestrello * macchiaiolo* macchinista *mattacchione * macellaio * madamigella * madrigalista * maestro * magazziniere * magistrato * maitre à penser * majorette * malafemmina * malandrino * malcapitato * manager * mancatore * mandante o mandatario * mandarino * mandolinista * mandrillo * mannaggia (riservato a chi la M non ce l’ha) * mangiabambini, mangiacarte, mangiacristiani, cassette, dischi, fagioli e fumo e pane e preti* maccheronico (avrà il compito di sostituire il verme con un bucatino) * manzonista * mantide * maragià * maramaldo * maresciallo * marinaio e martin pescatore *
    (se non smetto arrivo in ritardo a scuola e mi massacrano) 😐

  • unovalelaltro  Il 27 settembre 2007 alle 08:34

    gasp!!!!!! non ho neanche una emme

  • utente anonimo  Il 27 settembre 2007 alle 11:38

    Ma (la) Mia Moleskine?
    ulrico

  • utente anonimo  Il 27 settembre 2007 alle 13:53

    Parmi un corvo in sMoking

    Bandini

  • matisse  Il 27 settembre 2007 alle 15:14

    Però ne hai messe due nel messaggio, gasp. Ritieniti pure associato.

    Vale, vale, ulrico!

    E vale anche per il signor Bandini che ha una M nel nome e una vicina di M nel cognome, ecco.

  • metallicafisica  Il 27 settembre 2007 alle 17:18

    Metallicafisica!:)*

  • matisse  Il 27 settembre 2007 alle 17:37

    Ci sono più M in cielo e in terra, Metallica, di quante ne prevedesse questo post 🙂

  • cf05103025  Il 27 settembre 2007 alle 18:17

    Sempre mi piacque il *macheronico, per ovvi motivi.
    Marius

  • cf05103025  Il 27 settembre 2007 alle 18:21

    pareva una luscengola,
    quel serpentin,
    la biscia con gli zampin

  • Giocatore  Il 27 settembre 2007 alle 18:46

    Prendo il doppio incarico di maragià mandolinista.

    Ma sulla emme vorrei citare un verso di Zanzotto estratto dalla videointervista di Paolini:

    – Andrea recita un distico (“o falso haiku”) tratto dalla raccolta Meteo che suona: “Mai mancante neve di metà maggio/chi vuoi salvare?/Chi ti ostini a salvare?”.
    Si tratta, dice il poeta di Pieve di Soligo, della semplice lettura del profilo delle Prealpi per come lui le vede dalla cucina di casa. E in effetti la visione delle montagne, appaiata alla lettura delle parole poetiche, restituisce l’idea di un matrimonio indissolubile: “Mai MaNcaNte Nev e di Metà Maggio, una serie di linee che rende, anche iconicamente, la possibilità di questi suoni e fa scattare questo tipo dipensieri”.

    Manginobrioches è piena di EMME, in effetti, proprio nel suo cognome.

  • matisse  Il 27 settembre 2007 alle 19:37

    Marius, sei stato nominato.

    Caro Matteo, ti ringrazio molto per il distico (ma se è un distico perché ha tre versi? E perché falso haiku se l’haiku ne prevede esattamente quel numero ? Immagino per il computo delle sillabe)
    Io nella M ci vedo spesso il duomo di Milano. Già che ora sei maragià, potresti comprarmelo? 🙂

  • matisse  Il 27 settembre 2007 alle 19:38

    (Vorrei aggiungere che passerò la notte a pensare al cognome di Manginobrioches 🙂

  • utente anonimo  Il 28 settembre 2007 alle 16:24

    Io lo so ma non te lo dirò giaMMMMMMMMai.

  • Giocatore  Il 28 settembre 2007 alle 18:23

    Ti regalo un duomo di Milano di marzapane ed un gran bel pezzo d’uomo, anch’esso in marzapane. La Emme è “metropolitana” per definizione, ancor prima che fastfoodicola (la emmona gialla carnivora degli hamburger…)

    (le precisazioni sul “falso haiku” e sul distico sono, rispettivamente, di Zanzotto stesso e di Marco Paolini. Consiglio vivamente l’acquisto del dvd che contiene l’intervista – riedizione di una videocassetta uscita anni fa…)

  • cf05103025  Il 28 settembre 2007 alle 18:45

    Manginobrioches
    si chiama Mammoletta !
    🙂

    Mario Cheronico

  • Giocatore  Il 28 settembre 2007 alle 19:03

    Mal l’amò

  • utente anonimo  Il 28 settembre 2007 alle 23:57

    oMMaMMaMiaaMMèMivieneinMente
    quelMotfrancesoMoooltoaugurale…
    Mot?Mot!MèMèMèjaMMeMbresseMò
    viaiuto:
    MovimentoEstimatoriRadicaliDiEco !

    bisousacroniMiques !

  • matisse  Il 29 settembre 2007 alle 08:08

    (Com’è che tutti, tranne me, sanno il cognome di manginobrioches? 🙂

    Cercherò il dvd, matteo (il libro che mi hai consigliato: Esercizi di stilo, poi non c’era in libreria, però l’ho ordinato, dunque aspetto e intanto ti regalo anch’io un duomo 🙂

    Lo sai, made, che Jarry, aggiungendo una R, portò a sei lettere quelle famose cinque? Grazie per la cambronnade 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: