Ricreazioni:

    D’après-moi: Van Gogh

   

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • alog  On 6 ottobre 2008 at 12:11

    V. Tonolo, Appuntamenti al buio

  • utente anonimo  On 6 ottobre 2008 at 22:45

    In un cielo di luna, l’orecchio assolato.

  • utente anonimo  On 7 ottobre 2008 at 11:16

    Dopo il Campo di grano con corvi, la Notte stellata con corvilinee.

    Bandini

  • utente anonimo  On 7 ottobre 2008 at 11:16

    Dopo il Campo di grano con corvi, la Notte stellata con corvilinee.

    Bandini

  • birambai  On 7 ottobre 2008 at 13:47

    Il puntinismo non c’entra. L’annottare un po’ sì.

  • lemmaelabel  On 8 ottobre 2008 at 11:49

    …appunta la luna i riccioli del cielo: disegni d’un vento siderale…

  • matisse  On 8 ottobre 2008 at 12:29

    Rilancio con Mario Praz, Geometrie anamorfiche (ciao, al)

    Chi ha orecchie per intendere, fraintenda (perfetto, karim 🙂

    Signor Bandini, lei mi capisce come nemmeno io saprei fare, grazie *

    Prendo not(t)e, birambai 🙂

  • matisse  On 8 ottobre 2008 at 12:29

    Rilancio con Mario Praz, Geometrie anamorfiche (ciao, al)

    Chi ha orecchie per intendere, fraintenda (perfetto, karim 🙂

    Signor Bandini, lei mi capisce come nemmeno io saprei fare, grazie *

    Prendo not(t)e, birambai 🙂

  • matisse  On 8 ottobre 2008 at 12:47

    Buongiorno, lemma, rendez-vous chez la coiffeuse? 🙂

  • lemmaelabel  On 10 ottobre 2008 at 12:12

    ça va sans dire, Matisse! 😉

  • elisnelpaese  On 11 ottobre 2008 at 14:24

    L’universo è curvo, ma le stelle non lo sanno 🙂

  • elisnelpaese  On 11 ottobre 2008 at 14:24

    L’universo è curvo, ma le stelle non lo sanno 🙂

  • utente anonimo  On 13 ottobre 2008 at 06:51

    la sua mente era curvilinee,
    i suoi colori a squadra,
    la sua espressione un goniometro, a 360°,
    il suo esprimersi una riga da qui all’orizzonte.

    lui era è e sarà.

    è sempre bello entrare nelle tue stanze matisse
    grazie

    freflight

  • utente anonimo  On 13 ottobre 2008 at 06:51

    la sua mente era curvilinee,
    i suoi colori a squadra,
    la sua espressione un goniometro, a 360°,
    il suo esprimersi una riga da qui all’orizzonte.

    lui era è e sarà.

    è sempre bello entrare nelle tue stanze matisse
    grazie

    freflight

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: