Ricreazioni:

    D’après-moi: Mark Tobey

   

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • alog  On 20 aprile 2009 at 11:30

    galassie lontane chissà quanti a.luce

  • utente anonimo  On 21 aprile 2009 at 09:06

    Un artista che senza dubbio ha lasciato un’impronta.

    Bandini

  • utente anonimo  On 21 aprile 2009 at 19:34

    L’avvento del digitale ha rivoluzionato l’arte.

  • unovalelaltro  On 21 aprile 2009 at 21:59

    ci e sai
    che bel

  • matisse  On 22 aprile 2009 at 07:20

    Per chi è alto come te, al, l’a.luce è davvero un’entità (un’altità?) fuori mano 🙂

    Anche il suo commento, signor Bandini, mi ha dato una gran buona impressione.

    Segno ch’era tempo d’avvento, karokarim 🙂

    Che bel sarebbe se tu riaprissi il blog, gasp 🙂

  • utente anonimo  On 22 aprile 2009 at 10:03

    Medio & Pollice, gemelli di p_arte

    Elis

  • matisse  On 23 aprile 2009 at 18:30

    Dunque Castore e Polluce a dar manforte, elis 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: